• Redazione Fiamma Srl
  • Nessun commento
impianto sprinkler antincendio

Manutenzione impianto sprinkler antincendio: controllo periodico e normativa

L’impianto Sprinkler antincendio è composto da una rete di distribuzione costituita da tubazioni, raccorderia e valvole idonee alla posa del sistema.

È adottato in spazi molto ampi a livello di superficie e in luoghi con grossa produzione di materiale (plastica, carta) o con grande stoccaggio di materiale (centri commerciali).

Per questi motivi si trova in genere installato in:

  • uffici di grandi dimensioni;
  • scuole;
  • palestre;
  • alberghi;
  • ecc.

Scopri come l’impianto sprinkler antincendio agisce in caso di scoppio d’incendio e le varie tipologie di impianto disponibili.

Manutenzione impianto sprinkler antincendio: il controllo periodico

[ torna al menu ]

Per una prestazione dell’impianto Sprinkler antincendio regolare e sicura nel tempo è fondamentale seguire una corretta manutenzione dell’impianto e delle valvole.

In particolare, le procedure di controllo periodico dei sistemi automatici di spegnimento Sprinkler, si effettuano con cadenza:

  • settimanale: di competenza dell’utente
  • mensile: di competenza dell’utente e/o della ditta specializzata, come Fiamma
  • trimestrale: competenza della ditta specializzata
  • semestrale: competenza della ditta specializzata
  • annuale: competenza della ditta specializzata
  • triennale: competenza della ditta specializzata
  • decennale: di competenza dell’utente

Prima di ogni manutenzione sull’impianto è necessario effettuare delle operazioni preliminari, che consistono in:

  • Informare il personale di riferimento dell’utente (guardiania, RSPP, ecc…) dell’inizio attività.
  • Disinserire gli allarmi acustici o segnalazioni di allarme.
  • Esporre cartello “impianto in manutenzione”.
  • Effettuare la lettura e registrazione di tutti i manometri, indicatori di livello e posizionamento delle valvole

Manutenzione impianto sprinkler: il controllo settimanale e mensile

[ torna al menu ]

L’Utente incaricato della verifica dell’impianto dovrà, settimanalmente e mensilmente, provvedere alla verifica dello stato dell’impianto e provare il corretto funzionamento della campana idraulica, come indicato dalla norma UNI EN 12845 (“Installazioni fisse antincendio – Sistemi automatici a sprinkler – Progettazione, installazione e manutenzione”).

Tutte le valvole d’allarme, infatti, hanno l’importante compito di avvisare dell’incendio in corso ai fini di localizzarlo e attuare il più velocemente possibile tutti gli interventi per mettere in sicurezza le persone e spegnere le fiamme.

L’utente deve inoltre verificare l’impianto di riscaldamento, il cui compito è quello di evitare il congelamento dell’acqua nell’impianto Sprinkler.

Gli sprinkler sono infatti termosensibili ed entrano in funzione a determinate temperature. Se il sistema rileva un certo livello di riscaldamento nell’ambiente gli erogatori scaricano acqua nella zona interessata è quindi fondamentale la manutenzione dell’impianto.

I controlli trimestrali e semestrali

[ torna al menu ]

Entrambi questi controlli devono essere effettuati esclusivamente da aziende specializzate. 

Vuoi essere sempre sicuro del funzionamento e dell’efficienza del tuo impianto? 

Durante il controllo periodico trimestrale verifichiamo il sistema di spegnimento Sprinkler e la presenza di dotazioni di scorta. La verifica dell’impianto viene effettuata sulla base delle verifiche minime contenute nella norma UNI EN 12845, ovvero utilizzando:

  • strumentazioni specifiche
  • idonea manualistica
  • disegni progettuali
  • schemi elettrici
  • logiche di funzionamento forniti dall’Utente.

Con i medesimi sistemi realizziamo anche le operazioni semestrali, che verificano l’impianto sprinkler antincendio a secco, sempre in base alla normativa sopra citata.

Impianto sprinkler antincendio: la manutenzione annuale, triennale e decennale

[ torna al menu ]

Come azienda specializzata effettuiamo anche delle verifiche più approfondite, nel corso degli anni successivi all’installazione. 

In particolare, le operazioni di manutenzione si delineano in:

  • verifica dell’efficienza della stazione di pompaggio e sul sistema di rabbocco della riserva idrica – operazione annuale;
  • revisione o sostituzione di tutte le valvole di intercettazione, le valvole di allarme e di non ritorno e verifica esterna e interna dei serbatoi di accumulo e a pressione – operazione triennale;
  • pulizia della riserva idrica controllando lo stato della struttura e dell’impermeabilizzazione della vasca, se questa è realizzata in cemento – operazione decennale. Si tratta di una vera e propria bonifica dell’interno della vasca di riserva idrica (pareti, pavimento e soffitto), atta a pulire ogni tipologia di sporcizia o di detriti accumulati nel tempo.

Affida la progettazione, installazione e manutenzione del tuo impianto Sprinkler a professionisti certificati

[ torna al menu ]

Fiamma Antincendio progetta e realizza impianti Sprinkler utilizzando quattro tipologie principali di sistemi, che si differenziano in base alle modalità di funzionamento ovvero:

  • sistemi ad umido
  • sistemi impianto sprinkler a secco
  • sistemi a preazione
  • sistemi a diluvio

Affida la tua sicurezza ad una delle maggiori realtà storiche italiane nel campo dell’impiantistica antincendio, scegli di ricevere una consulenza e un sopralluogo gratuiti da Fiamma.

Avatar
Autore: Redazione Fiamma Srl