Fiamma S.r.l. - Antincendio dal 1938 > News > Manutenzione antincendio > Impianti antincendio Aerosol: come funziona la manutenzione
  • Webmaster F.I.A.M.M.A.
  • Nessun commento

Impianti antincendio Aerosol: come funziona la manutenzione

antincendio aerosol

Gli impianti antincendio sono fondamentali per assicurare la salvaguardia e la tutela delle persone, dei beni e dell’ambiente. Per questo è importante garantire l’efficienza, la funzionalità e il funzionamento nel tempo dei sistemi antincendio installati.

Ecco perché la manutenzione dei sistemi antincendio riveste un ruolo fondamentale per chi lavora nel campo della sicurezza. Oggi, in particolare, ci soffermeremo sulla manutenzione degli impianti antincendio Aerosol.

La manutenzione dei sistemi antincendio Aerosol condensato automatici o manuali, fa riferimento alla norma UNI CEN/TR 15276-2:2009.

Cosa sono e come funzionano gli impianti antincendio Aerosol?

La tecnologia di soppressione degli incendi con Aerosol condensato è diventata importante a seguito del protocollo di Montreal del 1994. Il trattato internazionale vietò l’utilizzo di agenti estinguenti gassosi alogenati, gli halons, colpevoli di ridurre lo strato di ozono.

Pertanto, da quel momento, l’industria antincendio mondiale intraprese ricerche per offrire un futuro più sostenibile per l’umanità. Le tecnologie individuate, compatibili con i requisiti di protezione dello stato di ozono e con i severi requisiti ambientali e di tossicità, sono le sostanze estinguenti ad Aerosol condensato.

Per definizione, “l’aerosol condensato è un mezzo di estinzione composto da particelle finemente suddivise, generalmente dell’ordine di grandezza del micron di diametro, sospese in una sostanza gassosa generata e distribuita mediante un processo di combustione di un composto solido formante aerosol”.

Lo spegnimento degli incendi mediante impianti antincendio Aerosol utilizza una combinazione di microparticelle e materia gassosa, per inondare l’area protetta.

Le particelle sono in uno stato di vapore fino a quando non vengono scaricate dal dispositivo. Al rilascio, una reazione a catena produce particelle solide e materia gassosa per sopprimere il fuoco. Prima della scarica l’Aerosol viene raffreddato, attraverso i dispositivi di attuazione.

Gli agenti estinguenti ad Aerosol di sali di Potassio offrono un metodo unico di estinzione degli incendi, attraverso una dispersione finissima in ambiente, generato da una vaporizzazione e da una successiva condensazione della sostanza estinguente.

L’azione estinguente dell’Aerosol si esplica attraverso l’interruzione della catena di reazione di autocatalisi dell’incendio.

Sei interessato a questa tipologia di impianto antincendio? Contattaci per richiedere una consulenza gratuita, e scoprire se può essere adatta alla tua attività!

La manutenzione degli impianti antincendio Aerosol: le operazioni preliminari

La manutenzione degli impianti antincendio è uno degli aspetti che non bisogna mai trascurare: la sicurezza e l’incolumità delle persone dipende soprattutto dall’efficienza del sistema installato.

Per mantenere sempre funzionante l’impianto antincendio è necessario effettuare una corretta manutenzione, grazie all’intervento di aziende specializzate.

Il primo step riguarda le operazioni preliminari, da effettuarsi sempre prima di ogni operazione sull’impianto antincendio.

  • Informare il personale di riferimento dell’utente (guardiania, RSPP, etc..) dell’inizio attività.
  • Disinserire gli allarmi acustici o segnalazione di allarme (escluso per operazioni settimanali)
  • Esporre cartello “Impianto in manutenzione” (escluso per operazioni settimanali)
  • Prima di effettuare qualsiasi manovra effettuare lettura e registrazione di tutti gli indicatori presenti sui pannelli di controllo e comando.
  • Prima di effettuare qualsiasi manovra registrare le condizioni di stato di tutti gli indicatori presenti sui pannelli di controllo e comando.

Le operazioni di manutenzione a carico del proprietario

Le verifiche sul corretto funzionamento dell’impianto antincendio Aerosol, sono responsabilità sia dell’azienda antincendio (con cadenza trimestrale, semestrale, annuale, triennale e decennale), sia del proprietario dell’impianto.

La normativa tecnica di riferimento prevede infatti anche dei controlli a cadenza settimanale e mensile a carico dell’Utente.

L’obbligo di eseguire ​la manutenzione su tutti gli impianti elettrici è sancito dal DM 37/08, art. 8. comma 2: ​il proprietario dell’impianto è responsabile dello stesso e deve adottare le misure necessarie per conservare le caratteristiche di sicurezza previste dalla normativa vigente​.

In particolare, per i sistemi di spegnimento ad Aerosol, il proprietario deve verificare settimanalmente il corretto funzionamento, attraverso:

  • il corretto posizionamento degli erogatori e il loro collegamento alle linee di comando.
  • la verifica che eventuali chiavi selettore siano posizionate nella maniera stabilita dalla procedura di impianto.
  • il controllo che non vi siano accese spie di allarme o di guasto.

Gli interventi ad opera dell’impresa di manutenzione

L’impresa di manutenzione è tenuta ad adempiere con diligenza all’incarico ricevuto, effettuando le prestazioni in esso previste a regola d’arte. Per effettuare la manutenzione si servirà di strumentazioni specifiche, verificando l’idonea manualistica, i disegni progettuali, gli schemi elettrici e le logiche di funzionamento forniti dal proprietario

Per gli impianti antincendio ad Aersol le operazioni di manutenzione devono svolgersi:

  • Semestralmente: per verificare il corretto funzionamento degli erogatori, le eventuali date di scadenza ecc.
  • Annualmente: per controllare il corretto posizionamento degli erogatori e il loro collegamento alle linee di comando, che le eventuali chiavi selettore siano posizionate nella maniera stabilita dalla procedura di impianto ecc.
  • Ogni 5 anni: in aggiunta alle operazioni annuali, nei casi in cui sia possibile, si consiglia di sostituire gli attuatori di ciascun erogatore.

Fiamma è leader della sicurezza antincendio da oltre 80 anni, scopri chi siamo e perché possiamo essere i partner giusti per garantire la sicurezza della tua attività.

Avatar
Autore: Webmaster F.I.A.M.M.A.